LEONARDO REGANO

Born in Bari (IT), in 1980

Lives & works in Bologna and Verona

Storico dell'arte, museologo, critico d'arte e curatore, vive e lavora a Bologna.  Cura diverse mostre per istituzioni pubbliche (tra cui il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Bologna; il Mar - Museo d'Arte della Città di Ravenna; il Museo di Palazzo Poggi, Bologna; il Polo Museale dell'Emilia-Romagna), aziende private e gallerie. È tra i coordinatori del progetto Zero... Weak Fist di Patrick Tuttofuoco, vincitore della prima edizione di Italian Council, 2017. Nel 2018 coordina la residenza bolognese di Helen Cammock (Turner Prize 2019), vincitrice della settima edizione del Max Mara Art Prize for Women, 2017.
Attualmente è curatore dei progetti
Mare Magnum Nostrum di Gea Casolaro, vincitore dell' VIII Bando Italian Council (2020) e Being There_Oltre il Giardino di Claudia Losi (IX Italian Council 2020) promosso dalla Direzione Regionale dei Musei delle Marche in collaborazione con NTU Centre for Contemporary Art di Singapore, Bezalel Academy of Arts and Design di Gerusalemme e Collezione Maramotti di Reggio Emilia.


Come critico d'arte si occupa di Arte Pubblica e Partecipativa e di nuove espressioni di ricerca artistica. Collabora attivamente con diverse riviste d'arte, in particolare con Exibart ed Espoarte.


Docente di Museologia all'Accademia di Belle Arti di Verona dal 2015 al 2018, attualmente insegna Storia dell'Arte Contemporanea all'Università di Bologna.

Leonardo Regano

Art historian, museologist, art critic and curator, he lives and works in Bologna.  He curates several exhibitions for public institutions (including the International Museum and Library of Music, Bologna; Mar - Museo d'Arte della Città di Ravenna; Museo di Palazzo Poggi, Bologna; Polo Museale dell'Emilia-Romagna), private companies and galleries. He is among the coordinators of the project ‘Zero... Weak Fist’ by Patrick Tuttofuoco, winner of the first edition of Italian Council, 2017. In 2018 he coordinates the Bologna residency by Helen Cammock (Turner Prize 2019), winner of the 7th edition of the Max Mara Art Prize for Women, 2017.
Currently, he is the curator of the projects Mare Magnum Nostrum’ by Gea Casolaro, winner of the VIII Italian Council Call for Projects and Being There_Oltre il Giardino’ by Claudia Losi (IX Italian Council 2020) promoted by the Regional Directorate of Museums of Marche in collaboration with NTU Centre for Contemporary Art in Singapore, Bezalel Academy of Arts and Design in Jerusalem and Collezione Maramotti in Reggio Emilia.

As art critic, he focuses on Public and Participatory Art and new expressions of artistic research. He actively collaborates with different art magazines, in particular with Exibart and Espoarte.

 

Professor of Museology at the Academy of Fine Arts in Verona from 2015 to 2018, he currently teaches Contemporary Art History at the University of Bologna.

.